• +39 080 4033521
  • +39 080 4033521


Aspetti legali ed efficacia probatoria della firma grafometrica

Se n'è discusso a Bari il 5 maggio 2017 nell'ambito di una tavola rotonda organizzata dal SINGRAF.

Dopo aver esaminato come funziona una firma grafometrica dal punto di vista tecnico informatico (anche grazie all'uso di dispositivi per la generazione di questa particolare tipologia di firma elettronica) e come vengono incorporati i dati biometrici del firmatario nel documento informatico così sottoscritto, sono stati analizzati i limiti che gli ausiliari del giudice incontreranno nelle ipotesi in cui venga loro demandato l'accertamento tecnico su una firma biometrica.

Sul piano prettamente giuridico, dopo una breve analisi della normativa di riferimento, si è cercato di inquadrare la firma grafometrica per verificare se la stessa possa essere considerata una soluzione di firma elettronica avanzata (fea) nonché il valore legale del documento informatico così firmato. L'indagine, infine, si è spostata sul campo prettamente processuale per comprendere le modalità di produzione in giudizio del file firmato grafometricamente e le modalità di impugnazione di questa tipologia di documenti informatici.

La locandina dell'evento è disponibile a questo link. Il mio modestissimo contributo al dibattito è reperibile a questo link.

Venerdì, 5 maggio 2017
La firma grafometrica. Questioni giuridiche, tecniche e peritali
Aula Consiliare dell'Ordine degli Avvocati di Bari (VI Piano del Palazzo di Giustizia).
Piazza Enrico De Nicola, 1
Bari, BA 70123
15:00 PM

Aggiungi la tua opinione!

MANIFESTAZIONE DEL CONSENSO: Preso atto della privacy policy e dei termini di servizio, con la pressione del pulsante "Pubblica" autorizzo il trattamento dei miei dati personali e chiedo la pubblicazione del commento.