• +39 080 4033521
  • +39 080 4033521


L'Avv. Nicola Lomonte svolge attività di assistenza e consulenza legale, in favore di privati ed imprese, in ambito civile e commerciale. Oltre alle tradizionali materie giuridiche (costituite da obbligazioni e contratti, successioni e divisioni, proprietà e condominio, responsabilità civile) si occupa anche della tutela dei diritti connessi all'uso delle nuove tecnologie (copyright, marchi, brevetti, e-commerce e privacy).

Aspetti legali ed efficacia probatoria della firma grafometrica

Se n'è discusso a Bari il 5 maggio 2017 nell'ambito di una tavola rotonda organizzata dal SINGRAF.

Dopo aver esaminato come funziona una firma grafometrica dal punto di vista tecnico informatico (anche grazie all'uso di dispositivi per la generazione di questa particolare tipologia di firma elettronica) e come vengono incorporati i dati biometrici del firmatario nel documento informatico così sottoscritto, sono stati analizzati i limiti che gli ausiliari del giudice incontreranno nelle ipotesi in cui venga loro demandato l'accertamento tecnico su una firma biometrica.

Cosa sono i cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono piccole stringhe di testo che vengono trasmesse da alcuni siti internet al terminale dell'utente (pc, tablet, smartphone, ecc.) per osservare il suo comportamento di navigazione.
Questa tipologia di cookie, monitorando le scelte dell'utente, le sue preferenze, i suoi interessi ovvero le sue abitudini di consumo, consente al suo proprietario di creare un profilo utente da utilizzare, ad esempio, per mostrargli messaggi pubblicitari mirati.

Privacy: Cosa significa blocco dei dati e come si attua

1. Dati trattati in violazione di legge

Il D.Lgs. 196/2003 prescrive una serie di adempimenti a carico di coloro che intendono trattare dati personali, la cui violazione rende illegittimo il trattamento stesso (si pensi, ad esempio, all'invio di comunicazioni commerciali senza aver fornito un'idonea informativa e senza aver acquisito il preventivo consenso dell'interessato).

Privacy e tutela del condomino moroso

In ambito condominiale il diritto alla riservatezza deve essere necessariamente contemperato con l'esigenza di trasparenza nella gestione della cosa comune. Quante volte gli amministratori di condominio si sono rifiutati di fornirci informazioni sulla morosità dei condomini trincerandosi dietro il diritto alla privacy dei morosi? Non è difficile immaginare che, in questi casi, il diritto alla riservatezza sia stato utilizzato più come uno scudo per celare proprie inadempienze che non per garantire un'effettiva riservatezza dei singoli condomini.